Ultima modifica: 29 Gennaio 2020
Istituto Comprensivo "G. e G. Robecchi" > L’Albero delle Emozioni

L’Albero delle Emozioni

I ragazzi della Secondaria incontrano e preparano gli alunni delle classi Quinte Primaria al “passaggio di grado” scolastico.

Le classi quinte di Gambolò

Come ogni anno il nostro Istituto promuove l’incontro tra gli alunni delle classi quinte della Primaria e i ragazzi della seconda Media, per cercare di “addolcire” il passaggio dei primi attraverso l’esperienza dei secondi.

Questi ultimi hanno accolto i loro piccoli compagni con un dono: un “cavalierino” con disegnato sopra il nome dei loro futuri compagni e un messaggio di benvenuto che sarà il segno di riconoscimento e di appartenenza alla nuova scuola da portare con sé il primo giorno di Settembre.

Attraverso l’Albero delle Emozioni gli alunni di quinta hanno espresso le loro aspettative e le loro ansie nei confronti della nuova scuola che li accoglierà fra qualche mese. Tra le paure più diffuse vi è quella del carico di lavoro in termini di compiti e lezioni assegnate. A tal proposito i ragazzi delle Medie si sono inventati una specie di motto: “Studia, studia di più, studia sempre!”, ma soprattutto, secondo loro, è necessario organizzarsi, portandosi avanti con compiti e lezioni, senza mai aspettare il giorno prima per fare tutto.

I bambini hanno poi chiesto se c’è la possibilità di ritrovarsi in classe con i propri compagni, e i ragazzi, a tal proposito, hanno risposto che questa possibilità c’è, ma non è detto; non bisogna comunque preoccuparsi perché le prime classi sono tutte insieme al primo piano, quindi ci si vede durante l’intervallo.

Poi c’era chi era preoccupato per i “nuovi” insegnanti, e i professori hanno tranquillizzato i bambini dicendo loro di sentirsi liberi di parlare delle proprie esigenze e difficoltà e di far presente quando un argomento non è chiaro in modo tale che loro possano rispiegarlo.

Infine, l’argomento che ha maggiormente attratto l’attenzione dei bambini è stato quello relativo ai Progetti che sono facoltativi, vengono attuati nel pomeriggio e ciascun alunno può scegliere quello che più gli piace: teatro, sport, metodo di studio e tanti altri…

Insomma, alla fine degli incontri tante foglioline di colore verde scuro (le ansie) sono cadute e i bambini hanno dichiarato che si sono sentiti più tranquilli dopo gli incontri con i compagni della Scuola Media.

Bene, questo sì che è un buon inizio!

Link vai su

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi